L’aria inquinata minaccia la nostra salute

L’espressione inquinamento indoor si riferisce a quegli ambienti confinati e destinati ad attività ricreative, sociali, lavorative.

Gli inquinanti che possono essere presenti negli ambienti confinati sono molto numerosi e comprendono, per lo più, contaminanti fisici, chimici e biologici.

La qualità dell’aria indoor dipende da molteplici fattori: dall’elevata con centrazione di bioeffluenti umani, dai materiali da costruzione, da arredi e rivestimenti (pitture murali, vernici, pavimenti), dai prodotti aggressivi utilizzati per la manutenzione e la pulizia (detersivi, insetticidi), dagli impianti di riscaldamento e condizionamento non adeguatamente controllati. Una regolare e scrupolosa depurazione dell’aria indoor è importante sia per la salute di chi sta in casa o in ufficio, sia per mantenere uno stile di vita all’insegna del benessere.

Bambina raffreddore

Quali problemi comporta l’inquinamento indoor?

Se consideriamo che ogni giorno l’uomo trascorre l’80% del proprio tempo all’interno di ambienti chiusi (casa, ufficio, scuola, mezzi di trasporto), possiamo capire che l’attenzione all’inquinamento indoor non è certamente da sottovalutare.
I principali effetti nocivi riscontrati dall’inquinamento indoor sono:

  • Problemi respiratori, allergie ed infezioni
  • Problemi epidermici (irritazioni di cute e mucose)
  • Problemi cardiovascolari e gastrointestinali
  • Problemi di produttività e concentrazione sul lavoro